• Segnala su

  • Seguici

  • Follow Me on Pinterest
  • logo rss

I prodotti? Meglio se cruelty free

15 novembre 2012 - EP - redazione
L'86% degli italiani preferisce acquistare prodotti senza sfruttamento animale. Ne abbiamo parlato durante l'ultima edizione di WeekEndDonna, nell'area incontri gestita da myurbanpet in collaborazione con Radio Bau & Co, con Teresa Giulietti, naturopata impegnata da tempo nel promuovere la "bellezza etica".

Teresa Giulietti e Davide Cavalieri I consumatori vegetariani rappresentano circa il 9% della popolazione italiana e il 6% di quella mondiale. Ma non solo gli unici a cercare prodotti cruelty free. Lo rivela una indagine Doxa specificando l'86% degli italiani è propensa ad acquistare prodotti realizzati senza uccisione o sfruttamento animale, soprattutto se certificati da enti indipendenti e identificati da un marchio.
 
Ne abbiamo parlato durante l'ultima edizione di WeekEndDonna, nell'area incontri gestita da myurbanpet in collaborazione con Radio Bau & Co, con Teresa Giulietti, naturopata impegnata da tempo nel promuovere la "bellezza etica".
Figlia di un’estetista, laureata in lettere e filosofia, da tempo insegna presso scuole e istituti di estetica la cosmesi olistica, integrando con la lettura del corpo attraverso la psicosomatica, la cura con i rimedi naturali, l'aromaterapia.
Secondo Teresa, è possibile fermare la vivisezione partendo da ciò che ognuno di noi mette nel carrello della spesa, preferndo prodotti certificati cruelty free.
 
Si può essere etici (e risparmiare anche qualche soldino!) preparando in casa prodotti sia per la pulizia del corpo, sia per la casa.
Ad esempio, per evitare che le tarme rosicchino la biancheria è sufficiente creare dei sacchettini con foglie di basilico essiccate,  piccoli pezzetti di legno di cedro, corteccia di cannella, fiori di lavanda e qualche goccia di olio essenziale.
Sciogliendo il bicarbonato nell'aceto bianco, aggiungendo qualche rametto di rosmarino, poche foglie di salvia, chiodi di garofano e qualche goccia di olio essenziale si ottiene un portentoso detergente ecologico, semplice, aromatico e, naturalmente cruelty free!
Teresa condivide i suoi sapere su Facebook (Facebook/AngolodiTea) e sul suo canale youtube

link a chi siamo

CHI SIAMO

link a invia articolo

INVIA un articolo, SEGNALA un evento

link a pubblicità

PUBBLICITA'

link a contatti

CONTATTI

link a mappa

MAPPA

Privacy Policy

sito web realizzato con PhPeace 2.4.1.62da off.ed percorsi di comunicazione, milano. (p.i. 03859060968)